Top

Albania e Corfù

€ 1550

Dal 28 marzo al 3 aprile 2024

1° GIORNO – 28 marzo 2024
Ritrovo dei Signori partecipanti, sistemazione in pullman Gran
Turismo e partenza verso il centro Italia. Cena libera. Al termine, trasferimento al porto per il disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza alle ore 23:00 con arrivo a Durazzo alle ore 07:00. Durazzo è la più antica città albanese ed uno dei più rilevanti centri economici del Paese. Come numero d’abitanti è seconda solo a Tirana.

2° GIORNO – 29 marzo 2024
Colazione libera. Al termine, incontro con la guida per la visita della città: la Roccaforte, l’Anfiteatro e i Bagni Termali, “La Bella di Durazzo”, ovvero, il più importante mosaico romano ospitato nel territorio. Il magnifico mosaico policromo rappresenta il volto di una donna circondata da fiori. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio, trasferimento a Tirana, capitale dell’Albania. Breve visita della città: Piazza Scanderbeg, la grande piazza domina il centro città ed è dedicata all’eroe nazionale del Paese. Al termine, sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

3° GIORNO – 30 marzo 2024
Dopo la prima colazione in hotel, partenza per la regione di Valona. Durante il percorso sosta per visitare il Monastero di Ardenica: uno dei più suggestivi e ben conservati monasteri dell’Albania. Sorge sulla sommità di una collina, a 10 km a nord di Fier: uno dei più grandi centri urbani d’Albania, capoluogo della prefettura omonima. Pranzo in ristorante. Al termine trasferimento ad Apollonia e visita di uno dei siti archeologici più rilevanti dell’Albania, insieme a Butrinti e Durazzo antica. All’interno delle mura, di origine ilirica, si possono visitare il Bouleteron, del periodo ellenistico, con sei colonne corinzie del II secolo a.C., il complesso, detto Odeon, le rovine del tempio di Artemide, la Biblioteca, la Fontana e la Casa con Mosaico. Escursione nella laguna di Narta per la visita del suggestivo Monastero di Zvernec, collegato alla terraferma da un affascinante ponte in legno Al termine delle visite, ripresa del viaggio per Fier. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

4° GIORNO – 31 marzo 2024
Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento a Berat e visita guidata, chiamata anche “la città dalle mille finestre”, poiché le facciate delle case, una accanto all’altra, sono costituite esclusivamente da finestre. Bianche e luminose, le case di Berat, si arrampicano su ripidi pendii, lungo entrambe le sponde del fiume, collegate dall’antico ponte sull’Osum, costruito nel 1777. Pranzo in ristorante. Al termine partenza per la città -museo di Argirokastro, protetta dall’Unesco. Visita del Museo Etnografico, la Fortezza con le prigioni e il Museo della guerra. Al termine delle visite, ripresa del viaggio per Saranda, il più importante centro turistico dell’Albania meridionale, che riposa al centro di un ampio golfo, affacciato sul Mar Ionio. Di fronte alla città, il panorama è dominato dall’isola greca di Corfù. Sistemazione in hotel nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

5° GIORNO – 01 aprile 2024
Dopo la prima colazione in hotel,partenza per visitare la suggestiva sorgente d’acqua dolce “Occhio Azzurro”: una sorgente carsica situata sulle pendici occidentali del monte Mali i Gjerë. Al termine trasferimento a Butrinti e visita del sito archeologico, situato quasi al confine meridionale con la Grecia. La vista delle fortificazioni, che datate al VI secolo a.C., evoca il potenziale militare ed economico della città a quel tempo. La collina, su cui è costruita la città, è circondata da un muro a blocchi, ognuno alto più di 2 metri e largo 3,5 m. Pranzo in ristorante. Al termine della visita, proseguimento verso la Grecia. All’arrivo a Igoumenitsa, trasferimento al porto e navigazione per Corfù. Sistemazione in Hotel, cena e pernottamento.

6° GIORNO – 02 aprile 2024
Dopo la prima colazione in Hotel, trasferimento al Palazzo Achilleion: la sua fama è dovuta principalmente al fatto che fu Albania e Corfù dimora della Principessa Sissi, la quale, giunta a Corfù, se ne innamorò a tal punto che nel 1889 decise di comprarvi una villa. La dimora fu demolita e ricostruita prendendo il nome di Palazzo Achilleion, in onore del guerriero greco tanto caro alla principessa. Sulla strada che conduce a Kanoni, nella laguna di Chalkiopoulos, si potrà ammirare l’isolotto di Pontikonissi (letteralmente, “l’isola dei topi”). Dopo una breve sosta, ripresa del viaggio alla volta della città antica di Corfù. Visita del centro storico, in stile architettonico tipicamente veneziano: entrando nella città vecchia dal lato del porto, prima di raggiungere la Spianada di Corfù e nel cuore degli edifici vecchi, si trova quello che è forse il monumento religioso più famoso dell’isola: la chiesa di San Spiridone. Questa chiesa fu costruita nel 1590 ed è un esempio tipico di architettura ecclesiastica delle isole Ionie in Grecia. Non mancano segni delle altre dominazioni, come il palazzo Liston ed i suoi portici sono d’ispirazione francese e le chiese tipicamente bizantine. Ripresa del traghetto ed arrivo a Igoumenitsa. Cena in ristorante. Al termine disbrigo delle formalità d’imbarco. Partenza alle ore 22:30. Pernottamento a bordo.

7° GIORNO – 03 aprile 2024
Prima colazione e pranzo a bordo libero, All’arrivo ad Ancona, ripresa del viaggio. L’arrivo nelle città di appartenenza è previsto in tarda serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE Euro 1550,00
Supplemento singola Euro 290,00
Quota d’iscrizione Euro 55,00

La quota comprende:
• Viaggio in pullman gran turismo e traghetti A/R necessari per raggiungere l’Albania e Corfù • Sistemazione in traghetto in cabine doppie con servizi privati • Sistemazione in Hotel 4 stelle in camere a due letti con telefono, TV color • Tutti i pasti dal pranzo del secondo giorno alla cena del 6° giorno • Servizio guida come da programma • Nostro accompagnatore per tutto il viaggio

La quota non comprende:
• I pasti dove non segnalati, gli extra personali, le mance, le bevande, gli ingressi e tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.

IL PROGRAMMA POTREBBE SUBIRE DELLE VARIAZIONI A CAUSA DI NUOVI OPERATIVI DEI TRAGHETTI